Radiosound24

Radio Sound 24

Traccia corrente

Titolo

Artista


Milano, Giorgia Meloni: «Abbiamo alzato le vele: noi siamo navigatori, non surfisti»

Scritto da il 2 Maggio 2022

Pubblicato il: 2 Maggio 2022 alle 7:35 am

La presidente di Fratelli d’Italia e dei Conservatori Europei chiude la Conferenza programmatica del partito svoltasi al MICO dal 29 aprile al 1 maggio:«Oggi salpiamo per viaggio che ci porterà al governo»

«CI sono politici che si fanno dominare dagli eventi per cavalcare l’onda ma ora in mezzo alla tempesta è impossibile: gli altri sono surfisti, noi siamo navigatori. I surfisti si fanno dominare dagli eventi, noi vogliamo dominare l’oceano perchè ha una rotta. E non lo puoi fare se non conosci le stelle e i venti, devi studiare. Ora siamo pronti a salpare, ad alzare le vele per un lungo viaggio che porterà i conservatori al governo». Così la leader di FdI, Giorgia Meloni, concludendo la Conferenza programmatica del partito. «Non siamo una ripetizione di cose già viste, non siamo nessuna delle vostre vecchie etichette. Uscite dai vostri schemi comodi: siamo una cosa nuova, non siamo filo e non siamo anti, siamo italiani, siamo i conservatori alternativi alla sinistra». Così la leader di FdI, Giorgia Meloni, concludendo la Conferenza programmatica del partito.

«Non abbiamo padroni e non prendiamo ordini».

«Qualche Solone dice che con la legge elettorale Meloni sarà isolata: noi intanto lavoriamo per essere il primo partito alle politiche. Poi vediamo se riuscite a isolare milioni di voti degli italiani» dice Giorgia Meloni. «Siamo fieri della nostra scelta di stare all’opposizione: al governo ci andiamo se gli italiani ci mandano al governo per fare quello che ci chiedono di fare, non ci svendiamo. Sappiamo che non puoi fare una rivoluzione se fai patti con l’establishment». «Non farò polemica con il centrodestra: quello piace alla sinistra e non faccio favori alla sinistra. Poi la questione è semplice: noi siamo qui, dall’altro lato c’è la sinistra. E voi dove volete stare? Se volete stare a destra serve chiarezza orgoglio, senza porte girevoli. Si vince e si perde assieme senza allearsi ai nostri avversari». Così la leader di FdI, Giorgia Meloni, concludendo la Conferenza programmatica del partito.

«Vogliamo dare orgoglio a questa Nazione: penso, spero di farlo con il centrodestra, ma lo faremo comunque» ha detto lanciando una sorta di ultimatum agli alleati. Altra frecciatina agli alleati la Meloni l’ha lanciata sulla scelta del governatore della Sicilia. «Un governatore capace non si manda a casa per fare un dispetto a qualcuno» ha detto ribadendo la richiesta di FdI di confermare la candidatura di Nello Musumeci alla Regione Sicilia.


Opinione dei lettori

Commenta